Home Raspberry Raspberry 4: nuovo firmware beta per boot da USB senza microSD

Raspberry 4: nuovo firmware beta per boot da USB senza microSD

2129
0

Dopo mesi di attesa è arrivato anche per il caro Raspberry 4 la possibilità di effettuare il boot da USB 3.0 senza necessità di mantenere una microSD inserita (possibilità già presente invece per i Raspberry 3).

E’ infatti uscito da poche ore uan nuova versione BETA del firmware per Raspberry 4 che ne permette il TRUE BOOT da USB 3.0, di fatto permettendo l’installazione di SSD.

UPDATE: Aggiunta la procedura:

Avviare da microSD come di consueto, con un sistema Raspbian installato.

Aggiornare il sistema con:

sudo apt update
sudo apt full-upgrade

Eseguire il comando:

sudo nano /etc/default/rpi-eeprom-update

e modificare il parametro FIRMWARE_RELEASE_STATUS da “critical” in “beta” e salvare con CTRL-X e Y.

Verificare quindi da qui https://github.com/raspberrypi/rpi-eeprom/tree/master/firmware/beta la versione pieeprom più recente da installare e riportatela nel prossimo comando. Alla stesura di questa guida quella più recente è pieeprom-2020-05-15.bin quindi diamo il comando:

sudo rpi-eeprom-update -d -f /lib/firmware/raspberrypi/bootloader/beta/pieeprom-2020-05-15.bin

Riavviamo:

sudo reboot

Al riavvio controlliamo che effettivamente sia stata installato il bootloader scelto (nel nostro esempio quello del 15 Maggio) con il comando:

vcgencmd bootloader_version

Inseriamo ora il comando:

vcgencmd bootloader_config

e verifichiamo che BOOT_ORDER abbiamo come valore 0xf41 che come indicato su questa pagina significa “Prova da SD e poi da USB”.

Ora possiamo fare una copia della microSD su SSD utilizzando il programma già presente su Raspbian: SD Card Copier, oppure installare una nuova immagine già pronta utilizzando Raspberry Pi Imager da PC.

Nel secondo caso è necessario copiarsi alcuni file da microSD al nuovo SSD fresco di installazione. Colleghiamo quindi l’SSD al Raspberry e digitiamo i comandi:

sudo mkdir /mnt/usb
sudo mount /dev/sda1 /mnt/usb

successivamente:

sudo cp /boot/*.elf /mnt/usb
sudo cp /boot/*.dat /mnt/usb

Spegnamo il Raspberry con:

sudo halt

A questo punto togliamo la microSD e lasciamo l’SSD e riaccendiamo. Se tutto è andato come dovrebbe, il sistema partirà da USB come previsto.

Da notare che alcune unità SSD potrebbero non partire a causa della troppa potenza necessaria per avviarsi. In questo caso utilizzare una fonte di alimentazione esterna per l’SSD.

Non avete ancora il Raspberry 4? Ecco un link allo Starter kit con buono sconto di 8€: OTROVHPW